Mio figlio, quell’estraneo al mondo

Mio figlio, quell’estraneo al mondo

Mio figlio Giuliano ha 8 anni, è affetto da una malattia rara (Acidemia Metilmalonica) che gli impone, tra le altre cose, di mantenersi il più possibile in salute persino rispetto ad un banale virus intestinale, pericoloso per la sua stessa vita. Dalla patologia, è derivata una forma di autismo secondaria grave: sensibile alla sovrastimolazione sensoriale (luci, suoni, confusione, spazi stretti o ampi…), Giuliano è fortemente attaccato alla routine e non parla.

(altro…)
Odio il caldo!!! …Ecco, l’ho detto!

Odio il caldo!!! …Ecco, l’ho detto!

Lo so, se fino a questo momento ti ero anche solo un pochino simpatica, da oggi mi odierai.
Ho deciso che non voglio più nascondermi e svelare senza censure la mia insofferenza al caldo. Ti dirò di più: sono convinta che infondo non potrai che ritrovarti nelle mie parole e… sorridere insieme a me! Scommetti?

(altro…)
Che nessuno metta alla porta la disabilità!

Che nessuno metta alla porta la disabilità!

Voglio raccontarti un episodio doloroso, discriminatorio ed offensivo che ha riguardato me e mio figlio. Una vicenda che se da un lato spero presto di dimenticare, dall’altro mi ricorda prepotente il mio ruolo di madre di Giuliano: difenderlo dai soprusi, garantirgli una vita piena e non permettere a nessuno di cacciarlo via per la sua diversità!

(altro…)