Ci sono sentimenti che il nostro cuore custodisce in modo prezioso e profondo, pronti da essere dedicati al proprio figlio.

Altrettanto vero è, però, che la frenesia quotidiana spesso impedisce di trasformare questi sentimenti in parole, o ampliare il pensiero oltre l’orizzonte dell’immediato. Cercando di rendere il mio sentire chiaro anzitutto a me stessa e poi ad Alice, ne è uscito il gesto spontaneo di scrivere… in una lettera, quello che oggi nel mio cuore c’è per te, Alice.

Cara Ali, amore mio, oggi mi siedo da sola sul divano di casa, facendo dello schermo su cui scrivo un ponte che unisca il mio cuore al tuo…e ti dedico queste righe. Ti sei sempre dimostrata intelligente e curiosa, aperta alla vita e ad ogni sfumatura che essa può offrire. Con questo spirito, qualche giorno fa mi chiedesti: “mamma, ma se qualcuno mi dice che a contare è la famiglia, qualcun altro che a contare è l’educazione, altri ancora che a contare è Gesù, mi dici allora a chi dovrei dare retta?!”
Era abbastanza ironica quella domanda, ma nascondeva uno spunto che per i tuoi quasi nove anni è assai significativo. Così non me lo sono lasciata sfuggire e col sorriso sulle labbra ti ho risposto che tante possono essere le cose a cui dare la massima importanza, ma solo poche contano veramente e poi, lasciandoti a bocca aperta, ti ho detto anche che la vita in fondo è proprio fatta di questa ricerca. 

Alice e sua madre si abbracciano con intimità e affetto

Sai piccola mia, le vicende che sentiamo in televisione o che possono capitare nel quotidiano intorno a noi sono a volte sconfortanti: parlano di persone egoiste, scaltre o addirittura folli. Pur non potendo negarti questo aspetto della vita che ti troverai ad affrontare, voglio dirti che tutto ciò non deve mai spegnere anche la più piccola fiammella di speranza che nel tuo cuore potrai alimentare: una speranza che fa luce sugli altri intorno a te e che ti mostra la possibilità di vivere relazioni amorevoli.
Nel tuo piccolo, sperimenti già la fatica di certi rapporti in cui il rispetto dell’altro è superato dalla convenienza personale e questo fa spesso venire anche a te la tentazione di prendere scorciatoie, magari pensando più a te stessa che agli altri oppure cercando di cavartela bene a tutti i costi, con qualche astuzia o piccola bugia.
Ebbene sappi che la bugia più grande la dici a te stessa e questo è molto meno di ciò che la tua esistenza merita. Se vivrai con semplicità, lasciandoti guidare solo da quello che veramente conta e credendo fortemente nei rapporti di affetto reciproco che puoi costruire con gli altri, i frutti arriveranno senza dubbio.
Voglio dirti anche che una tua qualità speciale è la caparbia: me la ricordo ancora, quando i primissimi giorni di vita la usavi per lamentarti, piangendo a gran voce, che il latte materno non fosse ancora “a tua disposizione” come tu desideravi!!
E allora amore mio fai tesoro di questa ostinazione per lottare con ambizione verso gli obiettivi che speri di raggiungere: sarà forse il lavoro della tua vita, che ora sogni sia la farmacista o la maestra, oppure sarà la casa dei tuoi sogni o la famiglia con cui condividere i tuoi giorni, o un futuro come ballerina affermata.

Alice e sua madre Lucia si scambiano un bacio spontaneo e affettuoso

Qualunque siano i tuoi obiettivi, lotta per loro con tutta te stessa, perché sebbene sia certa la vicinanza che io già so di offrirti, nessuno può veramente raggiungerli se non tu stessa, con la tua meravigliosa cocciutaggine! Se posso darti un altro consiglio, poi, è quello di non spendere energie e soprattutto arrabbiature per quel che non vale davvero la pena. Come è normale che succeda a una bambina che sta crescendo, ti vedo spesso essere giù di morale per situazioni che di fatto non valgono l’arrabbiatura che ti procurano! Ti arrabbi per errori o limiti che in realtà fanno parte della vita di ciascuno e ti abbatti per la ricerca di una perfezione che nessuno in realtà pretende da te…perché essa non esiste in nessun essere umano! Cerca di superare tutto questo e fai tesoro delle tue energie per situazioni che valga davvero la pena di essere affrontate con tutta te stessa.
Sai cos’altro ti dico?

elefanti genitore e figlio si scambiano gesti d'amore

Di non pensare mai che in questa ricerca sei da sola: laddove avrai un dubbio, proverò con la mia esperienza e con l’amore che provo per te a suggerirti i passi migliori da tentare, a sostenerti nei momenti di prova e soprattutto ad applaudire con orgoglio ogni successo che raggiungi. Sono già bene allenata nel farlo, grazie alle conquiste che porti a casa da scuola, dalle lezioni di danza e dal tuo essere sempre gioiosa, leale e aperta con gli affetti che vivi! 
E se anche avrò una certa età, perché come mi dici tu scherzando “mamma quando sei nata tu, era bello giocare coi dinosauri!?”, lascerò che a scricchiolare siano solo le mie ginocchia o la mia schiena, ma nemmeno una ruga scalfirà il mio cuore, che sarà pronto come ora a scalpitare pieno d’amore per te!

Non perdere i nostri prossimi articoli!