Cure palliative e terapia del dolore… pediatriche

Cure palliative e terapia del dolore… pediatriche

Da madre di un bambino affetto da una malattia rara, senza cura e dalle incerte quanto precarie aspettative di vita, sento l’impellenza di parlarti di un argomento complesso, doloroso e al contempo necessario come quello delle cure palliative, della terapia del dolore e del crescente bisogno di hospice pediatrici.

Sì, perché anche se ognuno di noi sa bene che la vita è un percorso che si conclude con la morte, quando si parla del fine vita di un bambino non vogliamo sentire, guardare, pensare né affrontare simili argomenti… che invece, proprio per la delicatezza e lo strazio insito in sé, richiedono un’urgenza maggiore di molte altre questioni.

(altro…)
Ricorda, nessuno si abitua al dolore

Ricorda, nessuno si abitua al dolore

Mi accingo a scrivere questo articolo cercando di non dar troppo spazio all’amarezza, al tormento, alla rabbia per il senso di ingiustizia che provo ogni qualvolta mi ritrovo davanti chi, preso solo dall’interesse per “il proprio orticello”, si dimentica dell’altro da sé, ne dà per scontate emozioni, reazioni, qualità di vita e sogni, finendo per pensare (più che dire), “tanto tu ci sei abituato”.
Forse non tu che stai leggendo… ma credimi se, da madre di un bimbo con una malattia rara invalidante, ti dico che spesso il mio cuore riceve proprio questo messaggio. (altro…)

Quei ragazzi scomparsi nel nulla

Quei ragazzi scomparsi nel nulla

Da quando sono madre di Giuliano, malato metabolico dalla cui patologia è conseguito un ritardo cognitivo rientrante nello spettro autistico, certe notizie di cronaca hanno la capacità di riempire di paura i miei pensieri e lo stomaco per giorni e giorni.
Se ovviamente il primo pensiero va a questi ragazzi e all’inimmaginabile che possono vivere, quello successivo corre a mio figlio, pregando che a lui non capiti mai una cosa simile.
Di cosa sto parlando? Dei tanti, troppi, ragazzi disabili con difficoltà intellettive che scompaiono nel nulla e dei quali, purtroppo, la cronaca riporta un crescendo di casi. (altro…)

Sport e inclusione: un binomio da scoprire

Sport e inclusione: un binomio da scoprire

Che lo sport sia un ambiente in cui è possibile attuare l’inclusione tra bambini disabili e non, sembra un concetto scontato. L’organizzazione in squadre, la formazione di un gruppo, l’inserimento in un contesto comune con obiettivi simili, sono già premesse utili per pensare ottimisticamente ad una integrazione possibile tra le diversità. (altro…)

Come aquile, contro il bull-ismo

Come aquile, contro il bull-ismo

Risuona ormai da diversi anni il termine bullismo, purtroppo nominato dalle cronache quotidiane sia televisive sia dirette, ma solo qualche giorno fa ho compreso l’esatta definizione del termine e del fenomeno sociale che sottende.

Avevo in mente un’idea vaga collegata ai concetti di prepotenza, prese in giro, ricatti, soprusi…, ma tra le tantissime possibilità di episodi, quali davvero rientrano nel concetto di bullismo?

Sono riuscita a scoprirlo meglio pochi giorni fa, partecipando ad uno stimolante incontro proprio su questo argomento e ripercorrendo il tema nei suoi aspetti principali. (altro…)